Sottoscrivi: Articoli | Commenti

LE BALENE A CAGLIARI????

5 commenti
LE BALENE A CAGLIARI????

 

Non è la scoperta dell’America!!! Anche nella nostra Cagliari ci sono persone che comunicano: a parole, con il silenzio, a gesti, a urla, con l’indifferenza, con la partecipazione!!!

C’è però una grande umanità che comunica con il segno, con il disegno accompagnato da una massima!!! Persone che alla parola vacua, figlia del momento che passa e dimentica, preferiscono lasciare “il segno”… lasciare una traccia ed un monito che rimanga nel futuro, che occupi gli occhi, che si trasferisca alla mente e che si trasformi in consapevolezza!! Un segnale forte che ineluttabilmente devi vedere, che non può passarti inosservato e di cui non puoi negare la presenza!!

Infatti ciascuno di noi, nel fluire caotico e continuo delle giornate, delle settimane e dei mesi, passa e ripassa nei luoghi, nota ciò che stà intorno, percepisce i segnali ma li percepisce male. Infatti in un primo momento il segnale scuote l’interesse “superfluo”, quasi fastidioso perchè ti costringe a dover pensare, ma con l’abitudine anche i sensi si abituano a notare l’intorno come normale e, dopo un primo momento di interesse, non si sofferma più!!

Già è difficile avere la pazienza di ascoltare, immaginarsi avere la pazienza di notare ciò che c’è intorno e soprattutto fermarsi a guardare, notare, riflettere e cercare di capire ciò che gli altri ci vogliono dire, quali sono le motivazioni che li spingono a comunicare in modo alternativo e soprattutto la ragione dell’uso delle diverse forme di comunicazione.

Da tantissimo tempo a Cagliari c’è stata l’invasione delle “balene”. Tutte “spiaggiate” nei diversi angoli della città…tutte con qualcosa da dire, da comunicare. Comunicano con la parola ma anche con il silenzio o con il linguaggio tipico dei cetacei: le bollicine!!

Portatrici di riflessioni, di grandi massime, di grande educazione e bon ton. Monito per tutti sul come si dovrebbe vivere, sull’importanza del perseguimento dei valori della vita, sulla necessità e l’importanza del silenzio, dell’ascolto, dell’approfondimento:

Alcuni esempi??? Potete trovarne quanti ne volete nell’apposita Gallery che trovate nell’Home page di questo Blog.

Inizialmente erano tutte rigorosamente bianche con sfondi di diversa natura, ma da circa 1 mese iniziano ad apparirne di tutti i colori: verdi, gialle, celesti.

Tutte silenziose ma con grani massime che dovrebbero far riflettere tutti noi!!

E’ da circa un anno che conosco questa realtà e mi rendo conto che nei blog se ne parla molto, addirittura di recente è stato aperto un gruppo su Facebook.

C’è molto interesse intorno a queste performances. Ci si chiede chi possa essere il writer, cosa lo spinga a esprimersi in questo modo, per quale motivo non si firmi e per quale motivo invece esprima in ognuno delle massime, sempre diverse!

Si pensa che nelle opere ci siano una molteplicità di simboli e addirittura si scomodano quelli esoterici.

Sarebbe interessante saperne di più, conoscere il significato di questo lavoro ed il fine che si pone.

Che poi Cagliari sia disseminata di queste Balene dimostra, secondo me, che un filo logico c’è ed è anche importante!!

Colgo il suggerimento letto su un blog: sarebbe interessante raccogliere tutte le opere e la loro precisa ubicazione sulla pianta di Cagliari e hinterland. Magari scopriamo in questo modo che qualcuno vuole comunicarci qualcosa!!!

Allora aiutatemi a scovarli, tutti, e a capire cosa significhi tutto ciò: inviatemi le foto delle balene che non sono presenti nella GALLERY. Entrate nella pagina contatti allegatemi la foto fatemi sapere dove si trova ed io la pubblicherò con il vostro nome.

Magari scopriamo che ciò che vogliono dirci è veramente importante, per tutti noi!!

  1. bellino :-)
    beh…..magari semplicemnete per quella persona tutto ci… Visualizza altroò ha un significato….che non necessariamente deve essere condiviso. Tutti hanno qualcosa da insegnare….ma non per forza dietro a questo particolare personaggio ci son le risposte ai perchè dell’umanità. Tutti noi facciamo gesti, più o meno grandi, che per noi hanno un determinato significato….che gli altri lo conoscano poco importa…. Bisognerebbe parlare con lui per sapere realmente le sue intenzioni. Mi chiedo però perchè c’è così tanta curiosità per le vite e i significati altrui quando spesso non si perde neanche un pò di tempo a cercali di se stessi o di chi ci sta vicino….forse è un modo per “evadere”? me lo son chiesta spesso. Bada….non è un riferimento personale a te….non lo so se tu fai ciò….ma conosco tante persone che lo fanno e questo argomento e interesse per una persona totalmente sconosciuta….mi ci ha fatto pensare! sarà che a volte ho anche io la mia sana dose di cinismo ed egoismo in questo mondo molto poco altruistico.
    Bacione

    ps. cmq è molto carino vederle dal vivo….. :-) ))

  2. Una famiglia che si allarga… ne ho individuata una anche lungo la “Carlo Felice” s.s. 131!!!!! È di ieri un articolo, su un quotidiano sardo, dedicato all’artista che si diletta a disegnare le sue opere sui muri della città di Cagliari… e non solo!!!

  3. Salve c’è da tempo il fruppo da me fondato su facebook..la puoi trovare una vasta galleria ..se ti va facci un salto!

  4. valentina says:

    adoro le balene.
    non vivo a cagliari, ma ci vengo spesso per amore, ed ho notato le balene quasi fin da subito.
    colui che le fa, non è un writer, è un pittore.

  5. Innanzitutto ti ringrazio di aver visitato il mio blog: spero sia stato di tuo interesse e ti invito a continuare a leggerlo. A breve ci saranno una serie di post che ritengo interessanti.
    Beh..per coltivare il tuo amore hai scelto la città più bella d’Italia e, come avviene di solito, ad un amore se ne aggiunge un’altro, diverso, ma uguale per intensità: le Balene di Crisa.
    Sono d’accordo con la tua affermazione e lo puoi leggere nel mio posto di cui ti lancio il link

    http://www.follett.it/2010/02/crisa-un-writer-no-un-poeta/?preview=true&preview_id=1502&preview_nonce=439690d84d

    Ti auguro buona lettura e ogni tuo commento sarà ben gradito.

Lascia un commento